Ambiente e Salute
Made HSE Ambiente e Salute Ecologia e tutela ambientale Consulenza gestione rifiuti
 

Consulenza gestione rifiuti

MADE HSE offre una consulenza a 360° in materia di gestione dei rifiuti in azienda, a partire dalla formazione alla compilazione di registri c/s e formulari, alla gestione del SISTRI, fino all’effettuazione di audit ambientali in campo per verificare l’idoneità del deposito temporaneo rifiuti.

In particolare offriamo i seguenti servizi:

Iscrizione al SISTRI

Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (ai sensi del Decreto Ministeriale del 17 dicembre 2009).
Il servizio proposto comprende l'affiancamento all'azienda per la redazione del modulo di iscrizione al sistema SISTRI. Una volta completata la registrazione, siamo disponibili ad organizzare appositi incontri di assistenza per la gestione del nuovo sistema SISTRI, che sostituisce l’obbligo di compilazione dei registri di carico/scarico, dei formulari al MUD, con la completa informatizzazione del processo mediante l’impiego di software e hardware dedicati, forniti direttamente dalla Camera di Commercio.

MUD

Il servizio prevede la redazione del MUD secondo il modello predisposto dal Ministero per l’anno in corso con relativa predisposizione della documentazione richiesta:

  • Scheda anagrafica;
  • Scheda riassuntiva;
  • Supporto informatico contenente la dichiarazione da presentare all’ente competente;
  • Copia cartacea di detta documentazione.

Per procedere alla compilazione è necessaria da parte dell’Azienda la fornitura di: 

  • dati relativi all’impresa (legale rappresentante, residenza legale rappresentante, sede legale, sede insediamento produttivo, ecc.);
  • dati inerenti la quantità di rifiuti prodotti (carico nel registro C/S) e avviati a smaltimento/recupero (scarico nel registro c/s);
  • dati inerenti i trasportatori e gli smaltitori di detti rifiuti con le relative quantità gestite.

Assistenza in materia di gestione rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)

Il D.Lgs. 151/2005 recepisce le direttive comunitarie relative alla riduzione dell'uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (Direttiva RoHS 2002/95/CE, Restriction of certain Hazardous Substances in electrical and electronical equipment) nonché ai rifiuti di tali apparecchiature (Direttiva RAEE 2002/96/CE, Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).

Il decreto prevede che i produttori di tali apparecchiature istituiscano un sistema nazionale per la raccolta, il trasporto, il trattamento ecologico dei prodotti giunti a fine vita, finanziandone e gestendone il funzionamento. Prevede inoltre obblighi di marcatura e di fornitura di informazioni agli utenti, nonché il divieto di utilizzare alcune sostanze pericolose (Pb, Hg, Cr VI, pbb, pbde). Con la pubblicazione del D.M. 25 settembre 2007, n. 185, è stato avviato il sistema di gestione delle apparecchiature elettriche ed elettroniche e dei relativi rifiuti.

Il decreto ministeriale ha istituito il previsto registro al quale dovevano iscriversi, entro il 18 febbraio 2008, i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche, previa adesione ad uno o più sistemi collettivi per la raccolta dei rifiuti derivanti da dette apparecchiature (RAEE).
Il servizio di consulenza in materia, prevede l’assistenza alla Vostra spettabile azienda per la gestione dei rapporti con il consorzio di riferimento, nonché l’esecuzione corretta e puntuale degli adempimenti previsti dalla normativa in oggetto, tra i quali:

  • Comunicare, nei termini e nelle modalità prescritte, i dati delle AEE immesse sul mercato;
  • Comunicare, nei termini e nelle modalità prescritte, i dati delle AEE (usate) raccolte, reimpiegate, riciclate e recuperate, ove non si sia aderito a sistemi collettivi per la gestione dei RAEE.

 

NEWS CORRELATE:

27/06/2017 - Rifiuti: Ecotossicità

 

Consulenza gestione rifiuti SISTRI MUS Made Hse

 

© Copyright 2013