Ambiente e Salute
Made HSE Ambiente e Salute Indagini Strumentali Valutazione rischi chimici
 

Valutazione rischi chimici

Valutazione dei rischi chimici per la salute e la sicurezza dei lavoratori - analisi chimiche

Per l’adempimento degli obblighi di valutazione dei rischi, analisi chimiche e di redazione del relativo documento, il servizio di consulenza sviluppato da MADE HSE si articola nelle seguenti fasi:

  • valutazione preliminare - analisi chimiche;
  • valutazione del rischio legato all’utilizzo di sostanze chimiche - analisi;
  • stesura del documento di valutazione dei rischi chimici;

Valutazione Preliminare - analisi chimiche
Esecuzione di sopralluoghi presso le strutture produttive aziendali, finalizzati all’acquisizione dei dati necessari relativi alle seguenti voci principali:

  • Tipologia ciclo produttivo svolto;
  • Sostanze e preparati chimici utilizzati;
  • Modalità e strutture di immagazzinamento;
  • Procedure di lavoro.

Valutazione del rischio legato all’utilizzo di sostanze chimiche - analisi (rischio irrilevante per la salute e basso per la sicurezza o meno) e individuazione delle misure di prevenzione e protezione.
In base ai risultati della fase precedente (analisi chimiche) saranno individuati i rischi per la salute e la sicurezza e sarà effettuata la classificazione del livello di rischio presente (rischio irrilevante per la salute e basso per la sicurezza o meno), sulla base di una dettagliata analisi delle fasi lavorative e delle mansioni dei singoli lavoratori.

Durante questa fase possono essere effettuati rilievi in campo di esposizione lavorativa agli agenti chimici, mediante esecuzione di campionamenti ambientali e personali sui lavoratori, nelle postazioni lavorative individuate e per i parametri chimici di interesse.

Stesura del Documento di Valutazione dei rischi chimici
Al termine delle fasi precedenti viene consegnato il Documento di Valutazione dei Rischi Chimici, che costituisce l’integrazione al Documento sulla Sicurezza, contenente:

  • classificazione del rischio e criteri adottati per la classificazione stessa;
  • misure di prevenzione adottate;
  • individuazione delle misure di prevenzione e protezione in conseguenza della classificazione di cui al punto precedente e relativo programma di attuazione.

 

NEWS CORRELATE:

20/07/2017 - Sostanze chimiche estremamente preoccupanti (SVHC): ECHA aggiorna l’elenco
05/07/2017 - Formaldeide: Etichettatura secondo CLP
27/06/2017 - Sostanze SVHC: Inserito anche il bisfenolo A
27/06/2017 - REACH: Pubblicato l’elenco aggiornato delle sostanze soggette ad autorizzazione
19/06/2017 - Biossido di titanio: Sospetto cancerogeno per inalazione
05/04/2017 - Esposizione lavorativa a Formaldeide: Nuovo TLV-TWA fornito dall’ACGIH
07/02/2017 - Esposizione professionale ad agenti chimici

 

Valutazione dei rischi chimici per la salute e la sicurezza dei lavoratori  Made Hse

 

© Copyright 2013