BLOG
Made HSE BLOG Sicurezza sul lavoro
22 Dicembre 2017 | Sicurezza sul lavoro

Il regolamento sui prodotti da costruzione (CPR UE 305/2011) a 4 anni dall’entrata in vigore

Il regolamento sui prodotti da costruzione CPR UE 305_2011 a 4 anni dall’entrata in vigore_blog_made hse gruppo marcegaglia

Il Regolamento sui Prodotti da Costruzione CPR 305/2011 entrato in vigore il 1° Luglio 2013, ha sostituito la precedente Direttiva 89/106/CEE, definendo nuovi standard armonizzati per commercializzare i prodotti da costruzione in modo da garantire determinati requisiti di sicurezza, in particolare verso il rischio di incendio.

All’entrata in vigore del regolamento alcuni produttori di elementi da costruzione hanno recepito lentamente le novità apportate, ma a distanza di 4 anni si registra un quasi completa attuazione. Vediamo adesso quali sono gli elementi fondanti del regolamento CPR UE 305/2011.

Ogni prodotto da costruzione deve essere idoneo ai 7 requisiti essenziali riportati nell’Allegato I del CPR 305/2011:

  1. Resistenza meccanica e stabilità;
  2. Sicurezza in caso di incendio;
  3. Igiene, salute e ambiente;
  4. Sicurezza e accessibilità nell'uso;
  5. Protezione contro il rumore;
  6. Risparmio energetico e ritenzione del calore;
  7. Uso sostenibile delle risorse naturali.

Tali obiettivi si ritrovano del resto anche nelle regole tecniche verticali di prevenzione incendi così come nel Codice di Prevenzione Incendi (vedi paragrafo G.2.5), dove sono stati comunque inseriti altri quattro aspetti (limitazione degli effetti di una esplosione, tutela degli edifici pregevoli, garanzia dell’esercizio delle opere strategiche, prevenzione del danno ambientale in caso di incendio), reputati fondamentali dal legislatore italiano per garantire gli obiettivi primari in caso di incendio.

Per attestare la rispondenza dei prodotti da costruzione ai requisiti sopra citati, il progettista assume dai fornitori/distributori dei prodotti da costruzione la Dichiarazione di prestazione (DoP), ossia la dichiarazione rilasciata quando un prodotto è realizzato secondo una norma armonizzata (EN) o una Valutazione Tecnica Europea (ETA) rilasciata da un Organismo di Valutazione Tecnica (TAB) da parte del fabbricante, che si assume la responsabilità che il prodotto sia conforme alle prestazioni richieste. Infine il prodotto sarà dotato di marcatura CE.

In modo schematico la sequenza dell’attività prevista dal CPR per ogni prodotto da costruzione è la seguente:

Il regolamento sui prodotti da costruzione CPR UE 305_2011 a 4 anni dall’entrata in vigore_Linkedin_Made Hse_Gruppo Marcegaglia


In sostanza il Regolamento CPR UE 305/2011 è oggi diventato una guida per la progettazione e la gestione delle costruzioni, garantendo costruzioni rispondenti a sempre maggiori livelli di sicurezza ed in particolare in ambito antincendio.

 

Divisione Sicurezza impianti e processi produttivi

© Copyright 2017


Commenti


Tags
Agenti biologici Ambiente e salute Analisi chimiche Analisi latte Analisi microbiologiche Antincendio Apparecchi a pressione ATEX ATEX 2014/34/UE Attrezzature di lavoro Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) autorizzazione unica ambientale (AUA) Biogas Campi elettromagnetici Cantieri mobili Check-up macchine ed attrezzature D.Lgs. 81/08 Decreto COT (carbonio organico totale) Diagnosi Energetica Direttiva Macchine Direttiva Seveso DPI anticaduta DPR 151/2011 Ecologia Emissioni in atmosfera End of Waste (EOW) Energy Manager etichettatura miscele Gas serra Gestione delle emergenze Gestione rifiuti HSE DOCHUNTER HSEDOCHUNTER Idrocarburi nelle acque Igiene dei processi alimentari Igiene del lavoro Industria alimentare Infortuni sul lavoro Inquinamento International Union of Pure and Applied Chemistry ISO 14001:2015 IUPAC Jobs Act Laboratori di Analisi Lavori in altezza Lavori in quota Legionella Linee elettriche aeree Manutenzione impianti marcatura CE Marcatura CE macchine Marcatura CE PED Materia Prima Secondaria (MPS) Materiali da costruzione Movimentazione Manuale dei Carcihi Movimentazione manuale dei carichi Norma Tecnica UNI EN ISO 16911:2013 Norma UNI EN ISO 50001 PBC Policlorobifenili PED Piattaforme di lavoro mobili (PLE) Prevenzione incendi Procedure di sicurezza Qualità aria Qualità ISO 9001 Radiazioni ionizzanti Reg. 1278/08 (CLP) Regolamento CE 1223/09 RES-requisiti essenziali di sicurezza Rischio chimico Rischio elettrico Rischio industriale rilevante Schede sicurezza sicurezza sismica Sicurezza sul lavoro Sindrome da sospensione Sisma Sismabonus Sistema di gestione della Qualità Sistema di gestione della Sicurezza Sistemi di gestione Sistri Sovraccarico biomeccanico arti superiori Sovraccarico biomeccanico degli arti superiori Spazi confinati Standard SA 8000 Tavola periodica degli elementi Tutela ambientale UNI EN ISO 14120 UNI EN ISO 45001:2018 Valutazione dei rischi Valutazione del rischio sismico Valutazione rischi lavorativi Verifiche periodiche apparecchiature VOUCHER DIGITALIZZAZIONE Zonizzazione