Aggiornamento Preposto settore Manifatturiero

Durata del corso: 6 ore

Riferimenti normativi
Formazione particolare aggiuntiva per Preposti ai sensi dell' art.37 comma 7 d.lgs 81/2008 e al p.to 5 dell'Accordo Stato-Regioni 21/12/2011.

Finalità e programma del corso
Come indicato al punto 9 dell'accordo Stato/Regioni che rimanda al comma 7 dell'articolo 37 del D.lgs 81/08 per la figura del Preposto è previsto un aggiornamento quinquennale, con durata minima di 6 ore, in relazione ai compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.
L'aggiornamento della formazione, svolto in un arco temporale quinquennale, deve partire dal momento in cui è stato completato il percorso formativo di riferimento e può essere svolto completamente in modalità e-learning.

Docenti
La progettazione della formazione è stata affidata a tecnici e docenti qualificati con esperienza pluriennale nella formazione pratica e d’aula sui temi della salute, sicurezza, igiene del lavoro e sui temi dell’ambiente.

Tutor
In piattaforma è sempre presente un e-Tutor a disposizione dell’utente che risponde alle caratteristiche dettate dall’Accordo Stato Regioni approvato il 21/12/2011.

Attestato di frequenza
Alla fine del corso, verrà rilasciato direttamente in piattaforma "Attestato di Frequenza Made Hse" valido ai sensi di legge come credito formativo su tutto il territorio nazionale. 

Made Hse è un centro di formazione accreditato alla Regione Lombardia (Iscrizione Albo regionale degli operatori accreditati per i Servizi di Istruzione e Formazione Professionale Regione Lombardia N. 731 - ID: 559869/2012) nell'ambito della Formazione Continua e rilascia attestati validi legalmente come credito formativo su tutto il territorio nazionale.

Condividi linkedin share facebook share twitter share
Siglacom - Internet Partner
MADE HSE mette a disposizione delle aziende di tutti i settori produttivi i propri tecnici, per fornire assistenza sulla scelta delle soluzioni organizzative e strutturali, che consentano, per la propria realtà produttiva, di soddisfare pienamente i protocolli di sicurezza definiti dagli accordi tra governo e parti sociali, pubblicati il 14 marzo ed integrati il 24 aprile. Approfondisci