Ambienti sospetti di inquinamento o confinati

Durata del modulo: 3 ore

Credito formativo: 3 ore

Il modulo è valido come aggiornamento per Preposti/Dirigenti/Rspp/Aspp/Rls.

Finalità e programma del corso: I ripetuti eventi infortunistici dall'esito mortale hanno portato il legislatore ad emanare il DPR 177/2011 per innalzare il livello di sicurezza e di tutela della salute dei lavoratori addetti alle attività negli ambienti sospetti di inquinamento o confinati.

Molto spesso queste attività sono affidate ad imprese o a lavoratori autonomi che non sempre si sono rivelati idonei sotto il profilo tecnico professionale. Altro fattore negativo da considerare è la totale mancanza di una preventiva e adeguata informazione dei rischi presenti da parte della committenza.

Con il decreto sugli spazi confinati, in questi luoghi di lavoro pericolosi potranno operare unicamente imprese in possesso di specifiche competenze professionali, con lavoratori esperiti (nella misura minima del 30%) appositamente formati, informati e addestrati. Tali lavoratori saranno sotto la diretta sorveglianza di un preposto ai lavori, nonché di un rappresentate del committente, e dovranno operare sulla base di precise procedure di sicurezza.
Il modulo di aggiornamento intende fornire le conoscenze giuridiche e tecniche per la gestione operativa dei nuovi adempimenti.

Argomenti trattati:

  • Ambienti sospetti di inquinamento o confinati: Introduzione alla materia e analisi storica degli incidenti in ambienti confinati;
  • Principali riferimenti legislativi: Dal DPR 547/1955 al D.lgs 81/2008, il DPR 177/2011 e le normative internazionali;
  • Potenziali pericoli presenti negli spazi confinati;
  • Esempi di ambienti confinati e rischi specifici nei vari settori lavorativi;
  • Gestione delle sostanze chimiche;
  • Misure di prevenzione e protezione per l’ingresso in un ambiente confinato: definizione, modalità e limitazioni;
  • Misure tecniche e Dpi.

Un tutor sempre a disposizione: In piattaforma è sempre presente un e-Tutor a disposizione dell’utente. Il tutor risponde alle caratteristiche dettate dall’Accordo Stato Regioni approvato il 21/12/2011 il quale indica che tale soggetto deve essere in possesso di un’esperienza almeno triennale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro.

Verifiche e Test: Il percorso formativo è intervallato da momenti di verifica tramite test e le domande vengono erogate in modalità casuale in modo da rendere ancora più scrupolosa la verifica di apprendimento.

Attestato di frequenza: Alla fine del modulo, verrà rilasciato direttamente in piattaforma "Attestato di Frequenza Made Hse" valido ai sensi di legge come credito formativo su tutto il territorio nazionale per il ruolo ricoperto in azienda.

Made Hse è un centro di formazione accreditato alla Regione Lombardia (Iscrizione Albo regionale degli operatori accreditati per i Servizi di Istruzione e Formazione Professionale Regione Lombardia N. 731 - ID: 559869/2012) nell'ambito della Formazione Continua e rilascia attestati validi legalmente come credito formativo su tutto il territorio nazionale.


Riferimenti normativi: ASPP-RSPP: D.lgs 81/2008 art. 32 comma 6 - Accordo Stato/Regioni 26 gennaio 2006 - RLS: D.lgs 81/2008 Art. 37, comma 10 - 11 e art. 47 - DIRIGENTE: D.lgs 81/2008 artt. 18 e 37 comma 7 - punto 9 Accordo Stato/Regioni del 21.12.2011 - LAVORATORE: D.lgs 81/2008 art. 21 comma 1 - art. 37 comma 1 lettere a) e b) art. 37 comma 3 - punto 9 Accordo Stato/Regioni del 21.12.2011 - PREPOSTO: D.lgs 81/2008 artt. 19 e 37, comma 7 - punto 9 Accordo Stato/Regioni del 21.12.2011.

 

Condividi linkedin share facebook share twitter share
Siglacom - Internet Partner
MADE HSE mette a disposizione delle aziende di tutti i settori produttivi i propri tecnici, per fornire assistenza sulla scelta delle soluzioni organizzative e strutturali, che consentano, per la propria realtà produttiva, di soddisfare pienamente i protocolli di sicurezza definiti dagli accordi tra governo e parti sociali, pubblicati il 14 marzo ed integrati il 24 aprile. Approfondisci