Amianto: Almeno 85 anni per completarne la dismissione

A Casale Monferrato, in occasione del recente workshop su amianto e patologie correlate, è stato presentato a cura del Ministero della Salute e dell'INAIL, un primo bilancio sulla diffusione dell'amianto in Italia ed una valutazione delle strategie di intervento da attuare.

Sono stati censiti 34.148 siti ad alto potenziale di contaminazione, dei quali 373 sono a elevato rischio (si stima che il numero possa crescere a circa 500, integrando i dati ora mancanti, relativi a Sicilia e Calabria). Tali siti potrebbero essere bonificati in 10 anni, se venissero stanziati 10 milioni l'anno.

Nel 2009, in Italia sono state smaltite 373 mila tonnellate di rifiuti contenenti amianto, il 72% delle quali è stato inviato all'estero, soprattutto in Germania. Secondo il CNR, la dismissione delle restanti 32 milioni di tonnellate, potrebbe interessare un arco di 85 anni, con rischio di esposizione per circa 680mila persone.

Condividi linkedin share facebook share twitter share
Siglacom - Internet Partner
MADE HSE è compresa tra le aziende ritenute strategiche ed autorizzate a proseguire in questa fase di emergenza, ai sensi del DPCM 22 marzo Allegato 1.
Seguiamo con estrema attenzione l’evoluzione dell’epidemia del virus Sars-CoV-2 in atto in Italia da qualche settimana ed applichiamo rigorosamente i protocolli di sicurezza disposti a livello nazionale.
Siamo pienamente operativi sia da casa, che dall’ufficio, che dal laboratorio e, anche in queste circostanze di estrema difficoltà per tutti, ce la stiamo mettendo tutta per rispondere alle richieste di servizi della nostra clientela.
Approfondisci