Certificazione energetica degli edifici

Introdotte modifiche al decreto del 26 giugno 2009, recante "Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici".

Con le modifiche alle Linee guida, apportate dal Decreto Ministeriale del 22 novembre 2012, non sarà più possibile, per i proprietari di immobili con scarse prestazioni energetiche, autodichiarare la classe G (la più bassa) al momento del trasferimento immobiliare, ma l’autodichiarazione dovrà essere sostituita con una delle procedure di certificazione semplificate già definite dalle stesse Linee guida.

Il Decreto contiene inoltre un elenco esemplificativo e non esaustivo degli edifici esentati dall’obbligo di certificazione energetica, per i quali risulta tecnicamente impossibile effettuarla o non è richiesto un confort abitativo: box, cantine, autorimesse, depositi, ruderi e scheletri strutturali ecc.
Per quanto riguarda i condomini, l’obbligo di fornire ai condomini o ai certificatori da questi incaricati, tutte le informazioni e i dati edilizi e impiantistici, necessari alla realizzazione della certificazione energetica degli edifici, è in capo gli amministratori degli stabili e i responsabili degli impianti.

Condividi linkedin share facebook share twitter share
Siglacom - Internet Partner
MADE HSE è compresa tra le aziende ritenute strategiche ed autorizzate a proseguire in questa fase di emergenza, ai sensi del DPCM 22 marzo Allegato 1.
Seguiamo con estrema attenzione l’evoluzione dell’epidemia del virus Sars-CoV-2 in atto in Italia da qualche settimana ed applichiamo rigorosamente i protocolli di sicurezza disposti a livello nazionale.
Siamo pienamente operativi sia da casa, che dall’ufficio, che dal laboratorio e, anche in queste circostanze di estrema difficoltà per tutti, ce la stiamo mettendo tutta per rispondere alle richieste di servizi della nostra clientela.
Approfondisci