DVR per le PMI

Arrivato il 25 ottobre 2012, il parere positivo della Conferenza Stato-Regioni sulle procedure standardizzate per la valutazione dei rischi nelle PMI fino a 10 o 50 dipendenti (ma con i limiti del comma 7 dell’art. 29 del D.Lgs. 81/08 ed escluse quelle dell'art. 31, comma 6, lettere a) b) c) d) g)), Approvate dalla Commissione consultiva permanente il 16 maggio 2012 ai sensi dell’articolo 6, c. 8, lett. f) e dell’art. 29, c. 5 del D.Lgs. 81/2008 e smi.

Nel parere sono tuttavia contenute indicazioni assolutamente generiche rispetto a come la suddetta valutazione dei rischi dovrà essere strutturata. Si indicano infatti 4 fasi:

I) descrizione dell’azienda, del ciclo lavorativo e delle mansioni;
II) identificazione dei pericoli presenti in azienda;
III) valutazione dei rischi associati ai pericoli identificati e individuazione delle misure di prevenzione e protezione attuate;
IV) definizione del programma di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza.

che rappresentano gli ovvi passaggi attraverso i quali deve essere elaborata una valutazione dei rischi, per aziende grandi o piccole che siano. Pertanto, attendiamo ulteriori chiarimenti ed informazioni di dettaglio, si spera con carattere maggiormente operativo.

Condividi linkedin share facebook share twitter share
Siglacom - Internet Partner
MADE HSE è compresa tra le aziende ritenute strategiche ed autorizzate a proseguire in questa fase di emergenza, ai sensi del DPCM 22 marzo Allegato 1.
Seguiamo con estrema attenzione l’evoluzione dell’epidemia del virus Sars-CoV-2 in atto in Italia da qualche settimana ed applichiamo rigorosamente i protocolli di sicurezza disposti a livello nazionale.
Siamo pienamente operativi sia da casa, che dall’ufficio, che dal laboratorio e, anche in queste circostanze di estrema difficoltà per tutti, ce la stiamo mettendo tutta per rispondere alle richieste di servizi della nostra clientela.
Approfondisci