Gas ad effetto serra

Il DPR 27/01/2012 n. 43 (entrato in vigore il 05/05/2012) attua i Regolamenti europei sulle apparecchiature contenenti gas ad effetto serra (in particolare il Regolamento 842/2006). Esso si applica agli operatori che svolgono attività di controllo installazione, manutenzione, riparazione o recupero delle installazioni contenenti almeno 3 kg di gas fluorurati ad effetto serra e delle installazioni contenenti almeno 6 kg di gas fluorurati ad effetto serra, dotati di sistemi ermeticamente sigillati, etichettati come tali. Il Decreto chiarisce che "Il proprietario dell'apparecchiatura o dell'impianto è considerato operatore qualora non abbia delegato ad una terza persona l'effettivo controllo sul funzionamento tecnico degli stessi". Risulta quindi molto importante che le aziende formalizzino con delega scritta i rapporti con i fornitori incaricati quali "operatori" per la gestione e la manutenzione delle suddette installazioni.

In pratica il decreto prevede:
1. che le persone e le imprese siano in possesso di appositi certificati; sino alla piena messa a regime dei meccanismi di accreditamento e certificazione definitivi, è previsto il rilascio di certificati provvisori;
2. l'istituzione presso le CCIAA del Registro nazionale delle persone e delle imprese certificate.

Il Registro nazionale non è ancora stato concretamente istituito; l'avvenuta istituzione del Registro sarà pubblicata sul sito web del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, previo avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.
Poiché le persone e le imprese che intendono avvalersi del certificato provvisorio devono presentare domanda alla Camera di commercio competente unitamente alla domanda di iscrizione al Registro, si evince che i certificati provvisori non potranno essere chiesti sino all'istituzione del Registro.
Analogamente è sospeso l'obbligo di iscrizione al Registro cui le persone e le imprese devono adempiere entro 60 giorni dalla sua istituzione.

Ad oggi quindi le disposizioni pienamente attuative sono:
3. gli obblighi di tenuta dei registri e comunicazione (31/03 e 31/05) cui sono soggetti gli "operatori", ovvero "Registro dell'impianto" e "Informazioni sui gas fluorurati ad effetto serra";
4. gli obblighi di Etichettatura, che deve essere conforme a quanto previsto dai Regolamenti.

Riguardo il punto 3, i proprietari delle installazioni sono esonerati dai relativi obblighi in presenza di chiara delega alle ditte incaricate per la manutenzione (come sopra premesso).
Riguardo il punto 4, l'etichetta deve riportare:
a) la menzione “Contiene gas fluorurati ad effetto serra disciplinati dal protocollo di Kyoto”;
b) le abbreviazioni delle denominazioni chimiche dei gas;
c) il quantitativo di gas espresso in kg;
d) la menzione “ermeticamente sigillato”, se applicabile.

Condividi linkedin share facebook share twitter share
Siglacom - Internet Partner
MADE HSE è compresa tra le aziende ritenute strategiche ed autorizzate a proseguire in questa fase di emergenza, ai sensi del DPCM 22 marzo Allegato 1.
Seguiamo con estrema attenzione l’evoluzione dell’epidemia del virus Sars-CoV-2 in atto in Italia da qualche settimana ed applichiamo rigorosamente i protocolli di sicurezza disposti a livello nazionale.
Siamo pienamente operativi sia da casa, che dall’ufficio, che dal laboratorio e, anche in queste circostanze di estrema difficoltà per tutti, ce la stiamo mettendo tutta per rispondere alle richieste di servizi della nostra clientela.
Approfondisci