Impianti termici

Il 12 luglio è entrato in vigore il DPR 74 del 16/04/2013 sull’esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici, nonché per la preparazione dell'acqua calda per gli usi igienici sanitari.

Gli aspetti in evidenza sono i seguenti:

  • indicato il limite massimo della temperatura ambiente, sia invernale che estiva (art. 3);
  • modificati i termini temporali con cui il terzo responsabile deve dare comunicazione dell’incarico all’ente competente (entro 10gg contro i 60gg di prima). Se l’impianto non è a norma, l’incarico di terzo responsabile non può essere accettato o decade. La responsabilità della conduzione è in capo al proprietario e non all’occupante dell'immobile con impianto termico individuale (art.6);
  • gli installatori e i manutentori devono definire per iscritto le operazioni di manutenzione. Inoltre viene nominato il "Libretto di impianto di climatizzazione" da cui si deduce la sostituzione del vecchi libretti di impianto e di centrale. Il nuovo modello di libretto e il nuovo modello di rapporti di efficienza energetica dell’impianto, dovrebbe essere pubblicato con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico (art.7);
  • nell’attività di manutenzione per gli impianti termici (>10 kW per la climatizzazione invernale e > 12kW per la climatizzazione estiva), deve essere effettuato un controllo dell’efficienza energetica dell'impianto (art. 8);
  • pianificazione delle attività di ispezione da parte degli enti competenti (impianti alimentati da combustibile liquido o solido con potenza superiore a 100kW, macchine vetuste, macchine frigorifere con potenza termica nominale superiore a 100kW ed altre casistiche (art. 9);
  • sanzioni per il proprietario o terzo responsabile da 500 a 3000€; per il manutentore da 1000 a 6000€ (art. 11).

Viene modificata la periodicità dei controlli di efficienza energetica, ripartita per le varie tipologie di alimentazione e per la taglia di potenza degli impianti termici (la potenza considerata nel D.Lgs 192/2005 è quella nominale al focolare, mentre nel DPR 74/2013 viene considerata la potenza utile nominale).

Condividi linkedin share facebook share twitter share
Siglacom - Internet Partner
MADE HSE è compresa tra le aziende ritenute strategiche ed autorizzate a proseguire in questa fase di emergenza, ai sensi del DPCM 22 marzo Allegato 1.
Seguiamo con estrema attenzione l’evoluzione dell’epidemia del virus Sars-CoV-2 in atto in Italia da qualche settimana ed applichiamo rigorosamente i protocolli di sicurezza disposti a livello nazionale.
Siamo pienamente operativi sia da casa, che dall’ufficio, che dal laboratorio e, anche in queste circostanze di estrema difficoltà per tutti, ce la stiamo mettendo tutta per rispondere alle richieste di servizi della nostra clientela.
Approfondisci