La sicurezza delle macchine

09/08/2019

Luca Voi - Divisione Sicurezza Processi Produttivi
Qualunque processo industriale introduce un rischio, le macchine, che ne fanno parte, devono essere sicure e costruite in modo da ridurre il più possibile i rischi per gli operatori. Le macchine immesse sul mercato nell'unione europea dopo il 21 settembre 1996 devono essere dotate di marcatura CE e devono rispettare quindi i requisiti indicati dalla direttiva macchine. L'attuale direttiva macchine applicabile alle macchine è la direttiva 2006 42 CE recepita in italia col decreto legislativo 17 del 27 gennaio 2010. L’allegato 1 della direttiva macchine prescrive i requisiti essenziali di sicurezza e di tutela della salute obbligatori per le macchine. Le norme tecniche sono uno strumento per i costruttori di macchine in quanto forniscono un'indicazione dello stato dell'arte al momento della loro adozione. Le macchine costruite in conformità di una norma armonizzata sono presunte conformi ai requisiti essenziali di sicurezza coperti da tale norma.
Se da una parte il costruttore deve preliminarmente svolgere un'analisi finalizzata alla riduzione del rischio della macchina prima dell'immissione della stessa sul mercato, dall'altra il datore di lavoro, ovvero l'utilizzatore della macchina, prima della messa a disposizione ai lavoratori della macchina stessa, anche se è dotata di marcature CE del relativo fabbricante, è tenuto a individuare eventuali vizi palesi ovvero l'adeguatezza delle misure di protezione predisposte dal fabbricante. MadeHSE, grazie all'esperienza acquisita in numerose realtà industriali, può essere di supporto sia ai costruttori che agli utilizzatori nel conseguimento di un'adeguata riduzione del rischio indicando possibili misure di protezione da adottare in fase di progettazione; tale processo è effettuato seguendo la norma armonizzata UNI EN ISO 12100 2010 attualmente in vigore.
Un altro aspetto di particolare rilevanza su cui è opportuno puntare l'attenzione è la sicurezza legata ai circuiti di comando, aspetto trattato nella norma tecnica UNI EN ISO 13849-1 del 2016. Tale norma descrive il processo per la progettazione delle parti del sistema di comando che svolgono funzioni di sicurezza, basandosi sui fattori di affidabilità e rilevamento guasti, indi il livello di prestazione: il cosiddetto performance level.
MadeHSE, attraverso una particolare analisi e stima dei rischi, è in grado di definire il livello di prestazione richiesto (PLR) che deve essere raggiunto al fine di conseguire la riduzione del rischio richiesta per ciascuna funzione di sicurezza della macchina.
Condividi linkedin share facebook share twitter share
Siglacom - Internet Partner