L'Autorizzazione Unica Ambientale

08/10/2019

Francesca Lazzari - Responsabile Area Tecnica Divisione Ambiente
Le aziende soggette ad autorizzazione agli scarichi idrici, alle emissioni in atmosfera, al nulla osta di impatto acustico o che vogliano effettuare auto smaltimento o recupero dei rifiuti o l'utilizzazione agronomica di effluenti e acque reflue o l'utilizzo in agricoltura di fanghi di depurazione, attivano un procedimento unico per ottenere l'Autorizzazione Unica Ambientale.
Sono escluse le attività soggette ad autorizzazione integrata ambientale o ai procedimenti di via che già comprendono gli stessi titoli.
L'istanza di primo rilascio, eventuale modifica e successivo rinnovo è presentata per via telematica allo sportello unico per le attività produttive del Comune di pertinenza della sede operativa. L'iter ha una durata compresa tra i 90 e 120 giorni a seconda del titolo incluso. L'autorizzazione ha poi una validità di 15 anni risultando quindi ampliata rispetto alle singole autorizzazioni.

Sono applicabili le sanzioni già previste per i singoli titoli abilitativi e quindi: l'esercizio in assenza di autorizzazione o alla scadenza della stessa, la mancata comunicazione di modifiche soggette o l'esercizio in difformità rispetto alle prescrizioni contenute, compreso l'eventuale superamento dei limiti applicabili.
Essendo definite dalla normativa regionale la modulistica, gli enti di riferimento e le modifiche soggette ad autorizzazione è necessario predisporre una valutazione preliminare caso per caso per decidere anche quali documenti tecnici ed elaborati grafici presentare con l'istanza.
Condividi linkedin share facebook share twitter share
Siglacom - Internet Partner