Sistemi di Gestione Ambientale

Pubblicato il Decreto n° 313 del 26/04/2012 sulla "Promozione dei Sistemi di Gestione Ambientale nelle piccole e medie imprese".

Il decreto determina i criteri, le modalità ed i termini per il rimborso delle spese sostenute per l'attivazione di sistemi di gestione ambientale quali:

  1. verifica e registrazione dell’organizzazione ai sensi del Regolamento EMAS;
  2. certificazione del Sistema di Gestione Ambientale ai sensi della norma UNI EN ISO 14001;
  3. verifica e registrazione EMAS di organizzazioni già certificate ai sensi della norma UNI EN ISO 14001.

Il contributo viene erogato mediante “procedura a rimborso” a favore delle micro, piccole e medie imprese (PMI) che abbiano ottenuto la certificazione a partire dalla data di pubblicazione nella G.U. del decreto 2230 del 7 maggio 2003. Sono escluse le PMI che hanno avuto accesso ai contributi in virtù del suddetto decreto. Sono ammissibili a finanziamento le seguenti spese:

a. costi di consulenza per la definizione/progettazione del Sistema di Gestione Ambientale;
b. costi dell’Ente di Certificazione;
c. costi per la realizzazione dell’Analisi Ambientale Iniziale;
d. costi per la formazione del personale;
e. costi per la comunicazione ambientale (in caso di registrazione EMAS).

Le agevolazioni concedibili nella forma di contributo in conto capitale, sono erogate in relazione alla tipologia dell’intervento ed alla dimensione dell’impresa. In particolare:

1. per la verifica e la registrazione dell’organizzazione ai sensi del Regolamento EMAS:

  • 80% della spesa ritenuta ammissibile fino a € 15.000 per le micro e piccole imprese;
  • 75% della spesa ritenuta ammissibile fino a € 30.000 per le medie imprese.

2. per certificazione del Sistema di Gestione Ambientale ai sensi della norma UNI EN ISO 14001:

  • 40% della spesa ritenuta ammissibile fino a € 7.500 per le micro e piccole imprese;
  • 40% della spesa ritenuta ammissibile fino a € 16.000 per le medie imprese.

3. per verifica e registrazione EMAS di organizzazioni già certificate ai sensi della norma UNI EN ISO 14001:

  • 80% della spesa ritenuta ammissibile fino a € 7.500 per le micro e piccole imprese;
  • 75% della spesa ritenuta ammissibile fino a € 7.500 per le medie imprese.

Alla data di pubblicazione del decreto sono disponibili circa 2.500.000 euro. L’articolo 6 del decreto stabilisce che il 30% di tale somma sarà destinato alle regioni del Mezzogiorno. La domanda unitamente all’allegato tecnico ed a tutta la documentazione indicata nel bando, deve essere spedita con raccomandata A/R al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Le domande pervenute sono esaminate in ordine cronologico di spedizione fino ad esaurimento dei fondi.
 

Condividi linkedin share facebook share twitter share
Siglacom - Internet Partner
MADE HSE è compresa tra le aziende ritenute strategiche ed autorizzate a proseguire in questa fase di emergenza, ai sensi del DPCM 22 marzo Allegato 1.
Seguiamo con estrema attenzione l’evoluzione dell’epidemia del virus Sars-CoV-2 in atto in Italia da qualche settimana ed applichiamo rigorosamente i protocolli di sicurezza disposti a livello nazionale.
Siamo pienamente operativi sia da casa, che dall’ufficio, che dal laboratorio e, anche in queste circostanze di estrema difficoltà per tutti, ce la stiamo mettendo tutta per rispondere alle richieste di servizi della nostra clientela.
Approfondisci