Sicurezza
Made HSE Sicurezza Rischio industriale rilevante Studi e rapporti di sicurezza
 

Studi e rapporti di sicurezza

Per gli stabilimenti in cui sono presenti sostanze pericolose in quantità uguali o superiori a quelle indicate nell'allegato I, parti 1 e 2, colonna 3 del D.Lgs.334/99, il gestore è tenuto a redigere un rapporto di sicurezza.

MADE HSE è in grado di occuparsi di questi aspetti legislativi in modo da assistere le aziende nel processo di adeguamento alle normative.

Politica della sicurezza

  • Riferimento all’adozione del sistema di gestione della sicurezza;
  • Individuazione dei pericoli di incidente rilevante e descrizione delle misure adottate per prevenirli e per limitarne le conseguenze per l'uomo e per l'ambiente;
  • Valutazione dell’affidabilità della progettazione, costruzione, esercizio e manutenzione degli impianti, depositi, attrezzature e infrastrutture, connessi con il funzionamento dello stabilimento, che hanno un rapporto con i pericoli di incidente rilevante;
  • Riferimento all’adozione dei piani d'emergenza interni e, se necessario, al piano d'emergenza esterno;
  • Valutazione delle problematiche inerenti l’insediamento di nuovi stabilimenti o costruzione di insediamenti attorno agli stabilimenti già esistenti;
  • Descrizione dell'ambiente circostante lo stabilimento;
  • Descrizione del sito e del relativo ambiente, in particolare posizione geografica, dati meteorologici, geologici, idrografici e, se del caso, la sua storia;
  • Identificazione degli impianti e di altre attività dello stabilimento che potrebbero presentare un rischio di incidente rilevante;
  • Descrizione delle zone in cui può verificarsi un incidente rilevante;
  • Descrizione dell'impianto o degli impianti a rischio rilevante;
  • Descrizione delle principali attività e produzioni delle parti dello stabilimento importanti dal punto di vista della sicurezza, delle fonti di rischio di incidenti rilevanti e delle condizioni in cui tale incidente rilevante potrebbe prodursi, corredata di una descrizione delle misure preventive previste;
  • Descrizione dei processi, in particolare delle modalità operative;
  • Descrizione delle sostanze pericolose.

Inventario delle sostanze pericolose, che include:

  • Identificazione delle sostanze pericolose;
  • Denominazione chimica, numero CAS, denominazione IUPAC;
  • Quantità massima di sostanze pericolose presente o possibile;
  • Caratteristiche fisiche, chimiche, tossicologiche;
  • Indicazione dei pericoli per l'uomo o l'ambiente;
  • Proprietà fisiche o chimiche in condizioni di utilizzo;
  • Identificazione e analisi dei rischi di incidenti e metodi di prevenzione;
  • Descrizione dettagliata dei possibili sviluppi di eventuali incidenti rilevanti (probabilità e condizioni di sviluppo);
  • Sintesi degli eventi all’origine di eventuali incidenti, con cause interne o esterne all'impianto;
  • Valutazione dell'ampiezza e della gravità delle conseguenze degli incidenti rilevanti identificati;
  • Planimetrie, immagini o adeguata cartografia delle zone eventualmente coinvolte da incidenti derivanti dallo stabilimento;
  • Descrizione del piano di emergenza e dei parametri tecnici e delle attrezzature utilizzate per garantire la sicurezza degli impianti con descrizione:
    • delle misure di protezione e intervento in caso di incidente,
    • dei dispositivi installati,
    • delle procedure di allarme e di intervento,
    • dei mezzi.
       

Studi e rapporti di sicurezza Made Hse - sicurezza sul lavoro

 

© Copyright 2013