Supporto
Made HSE Supporto Scadenzario
Accordo Stato-Regioni del 21-12-2011, Accordo Stato-Regioni del 22-02-2012, Acustica ambientale, Addestramento dei lavoratori, ambiente e salute, Amianto, Analisi acque, Analisi acque di piscina, Analisi acque potabili, Analisi chimiche, Analisi e classificazione dei rifiuti, Analisi inquinanti chimici, Analisi microbiologiche, Analisi rifiuti fanghi e terreni, Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA), Bonifiche siti inquinati, CONAI, Corsi attrezzature di lavoro, Corsi di aggiornamento e-learning, Corsi di formazione sui rischi specifici, Corsi e-learning sicurezza sul lavoro, Corsi in aula sicurezza sul lavoro, Corsi on-line sicurezza sul lavoro, Corso addetti conduzione carrelli elevatori, Corso addetti uso carroponte, Corso lavoratori sicurezza sul lavoro, Corso piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE), Dispositivi di Protezione Individuale, DPI, DPI anticduta, Ecolabel, Ecologia, Emissioni in atmosfera, Esposizione agenti chimici, Formazione dei lavoratori, Formazione on-line sicurezza sul lavoro, Gestione rifiuti, Impatto acustico, Infortuni e quasi infortuni, Infortuni sul lavoro, Inquinamento atmosferico, Laboratori di analisi, Laboratorio analisi chimico, Laboratorio analisi microbiologico, Lavori in quota, Organi di Vigilanza e Controllo, Prevenzione incendi, Procedure di lavoro, Procedure di sicurezza, Rischi campi elettromagnetici, Rischio biologico, Rischio cangerogeno, Rischio chimico, Rischio da fulminazione, Rischio elettrico, Rischio esplosione, Rischio incendio, Rischio industriale rilevante, Rischio rilevante, Rumore, Sicurezza sul lavoro, SISTRI, Sostanze cancerogene, Tutela ambientale, Valutazione dei rischi, Valutazione esposizione ai campi elettromagnetici, valutazione rischio incendio, Valutazione rischio rumore in ambiente di lavoro, Valutazione rumore in ambiente di lavoro, Videoprocedure di sicurezza sul lavoro
 

 

Marzo
2

Aria - Emissioni - Composti organici volatili (COV) - Pitture, vernici e prodotti di carrozzeria con utilizzo di solventi - Comunicazione annuale "controllori"



Adempimento:
I soggetti che effettuano i controlli relativi al rispetto del D.lgs. n. 161/2006, Attuazione della direttiva 2004/42/CE, per la limitazione delle emissioni di composti organici volatili conseguenti all'uso di solventi in talune pitture e vernici, nonché in prodotti per la carrozzeria, nonché la Stazione sperimentale per le industrie degli oli e dei grassi, e, per il tramite delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, i soggetti che immettono sul mercato i prodotti elencati nell'allegato I, D.lgs. n. 161/2006 (tipologie di pitture, vernici e prodotti di carrozzeria contenenti solventi), devono trasmettere entro il 2 marzo al Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, i dati e le informazioni previsti all'allegato IV (rectius III-BIS), riferiti ai controlli svolti nell'anno civile precedente.

Soggetti:
Soggetti che effettuano i controlli relativi al rispetto del D.lgs. n. 161/2006, nonché la Stazione sperimentale per le industrie degli oli e dei grassi, e, per il tramite delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, i soggetti che immettono sul mercato i prodotti elencati nell'allegato I, D.lgs. n. 161/2006 (tipologie di pitture, vernici e prodotti di carrozzeria contenenti solventi).

Riferimenti normativi sanzioni:
Nota: il primo marzo cade di domenica

PERIODICITA': annuale
PROSSIMA SCADENZA: 1 marzo 2016


Riferimenti Normativi:

Decreto legislativo 14 febbraio 2008, n. 33
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 3 marzo 2008, n. 53

Modifiche al Decreto Legislativo 27 marzo 2006, n. 161, recante attuazione della direttiva 2004/42/CE per la limitazione delle emissioni di composti organici volatili conseguenti all'uso di solventi in talune pitture e vernici, nonché in prodotti per la carrozzeria.
Articolo 1
[Modifiche al Dlgs 27 marzo 2006, n. 161]

1. All'articolo 3, comma 4, del decreto legislativo 27 marzo 2006, n. 161, le parole: "in conformità al decreto ministeriale 16 gennaio 2004, n. 44" sono sostituite dalle seguenti: "in conformità all'articolo 275 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152".
2. All'articolo 5 del decreto legislativo 27 marzo 2006, n. 161, il comma 1 è sostituito dal seguente:
"1. I soggetti che effettuano i controlli relativi al rispetto del presente decreto, nonché la Stazione sperimentale per le industrie degli oli e dei grassi, per i soggetti che versano i contributi di cui all'articolo 8, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 540, e, per il tramite delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, i soggetti che immettono sul mercato i prodotti elencati nell'allegato I trasmettono al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, entro il 31 marzo 2008 e, successivamente, entro il 1° marzo di ciascun anno, i dati e le informazioni previsti all'allegato IV, riferiti all'anno civile precedente.".
3. All'articolo 5, comma 2, del decreto legislativo 27 marzo 2006, n. 161, dopo le parole: "il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio" sono inserite le seguenti "e del mare, in qualità di autorità competente ai sensi dell'articolo 5 della direttiva 2004/42/CE,".
4. All'allegato I, paragrafo 1, lettera d), del decreto legislativo 27 marzo 2006, n. 161, le parole: "pellicola opaca" sono sostituite dalle seguenti: "pellicola coprente".
5. All'allegato I, paragrafo 1, lettera e), del decreto legislativo 27 marzo 2006, n. 161, le parole: "pellicola trasparente o semiopaca" sono sostituite dalle seguenti: "pellicola trasparente o semitrasparente".
6. All'allegato I, paragrafo 1, lettera f), ed all'allegato II, tabella 1, lettera f), del decreto legislativo 27 marzo 2006, n. 161, le parole: "impregnanti non filmogeni per legno" sono sostituite dalle seguenti: "impregnanti per legno che formano una pellicola di spessore minimo".
7. All'allegato I, paragrafo 2, lettera e), del decreto legislativo 27 marzo 2006, n. 161, le parole: "sigillanti per carrozzeria" sono sostituite dalle seguenti: "sigillanti sottoscocca".
8. All'allegato II, tabella 2, lettera c), del decreto legislativo 27 marzo 2006, n. 161, la parola: "printer" è sostituita dalla seguente: "primer".
9. Dopo l'allegato III al decreto legislativo 27 marzo 2006, n. 161, è aggiunto il seguente:
"Allegato III-bis
TRASMISSIONE DI DATI E INFORMAZIONI
1. Dati e informazioni trasmessi dai soggetti che effettuano i controlli.
1.1. Il numero dei controlli, indicando, per ciascun controllo: - il destinatario (produttore, importatore o altri soggetti); - il tipo di attività (sopralluogo, campionamento e analisi, verifica delle giacenze e dei dati sulle vendite, controllo dell'etichettatura, ecc.).
1.2. La distribuzione dei controlli rispetto ai mesi dell'anno ed alle singole regioni.
1.3. I casi, espressi come percentuale sulla somma dei controlli, in cui è stata accertata, in riferimento a ciascun prodotto di cui all'allegato I, la violazione dei valori limite previsti dall'articolo 3, indicando, in riferimento a ciascun prodotto, il quantitativo complessivo risultato non conforme.
1.4. I casi, espressi come percentuale sulla somma dei controlli, in cui è stata accertata la violazione degli obblighi di etichettatura di cui all'articolo 4, indicando se vi sia stata la contestuale violazione dei valori limite previsti dall'articolo 3.
1.5. Il costo complessivo stimato dei controlli ed il numero e la qualifica dei soggetti adibiti.
2. Dati e informazioni trasmessi dai soggetti che immettono sul mercato i prodotti elencati nell'allegato I.
2.1. Il numero di produttori, il numero di importatori ed il numero degli altri soggetti che immettono sul mercato i prodotti elencati nell'allegato I.
2.2. I quantitativi di prodotti elencati nell'allegato I immessi sul mercato, distinguendo quelli rispettivamente immessi sul mercato dai produttori, dagli importatori e da altri soggetti.".
Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.


Decreto legislativo 27 marzo 2006, n. 161
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 2 maggio 2006, n. 100

Attuazione della direttiva 2004/42/CE, per la limitazione delle emissioni di composti organici volatili conseguenti all'uso di solventi in talune pitture e vernici, nonché in prodotti per la carrozzeria.
Articolo 5
Raccolta e trasmissione dei dati

1. Con decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio, e del mare, in qualita' diautorita' competente ai sensi dell'articolo 5 della direttiva 2004/42/CE da adottare entro diciotto mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, sono individuate le informazioni che i produttori dei prodotti elencati nell'allegato I devono trasmettere a tale Ministero ai fini dell'elaborazione della relazione di cui al comma 2 e le pertinenti modalità di trasmissione.(1)
2. Il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio invia alla Commissione europea entro il 1° luglio 2008, entro il 1° luglio 2011 e, successivamente, ogni cinque anni una relazione circa l'applicazione del presente decreto, elaborata sulla base delle informazioni di cui al comma 1 e di cui all'articolo 3, comma 6.
A tal fine è utilizzato, ove disponibile, il formato predisposto dalla Commissione europea. Il Ministero comunica inoltre annualmente tali informazioni alla Commissione europea, su apposita richiesta.
-------
(1) Il presente comma è stato così sostituito dall'art. 1 D.Lgs 14.02.2008, n. 33 con decorrenza dal 18.03.2008 Si riporta di seguito il testo previgente:
"1. Con decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio, e del mare, da adottare entro diciotto mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, sono individuate le informazioni che i produttori dei prodotti elencati nell'allegato I devono trasmettere a tale Ministero ai fini dell'elaborazione della relazione di cui al comma 2 e le pertinenti modalità di trasmissione." 

Importa nel tuo calendario